Autorità aviazione puntano a deroga norma slot aeroportuali nel 2021

di Laurence Frost
·2 minuto per la lettura
Alcuni aerei Ryanair all'aeroporto di Dublino

di Laurence Frost

PARIGI (Reuters) - Le massime autorità mondiali dell'aviazione, capitanate dall'International Air Transport Association (Iata), puntano a sospendere le norme sull'accesso agli slot aeroportuali fino ad ottobre 2021.

Lo mostra un documento visto da Reuters, che dovrebbe includere alcune concessioni per le compagnie aeree low-cost, che hanno definito alcune misure come anticoncorrenziali.

La proposta - promossa da Iata, dall'associazione aeroportuale Aci e da coordinatori di slot - prevede l'estensione dell'attuale deroga sulle norme che richiedono alle compagnie aeree di usare l'80% dei loro slot di decollo e atterraggio, pena la loro revoca in favore dei rivali.

Le norme sugli slot e la loro sospensione hanno importanti conseguenze per la competizione nel settore aereo e per l'accesso al mercato di compagnie aeree low-cost, che stavano guadagnando terreno prima dell'inizio della pandemia.

L'attuale deroga scadrà il 31 marzo.

"Siamo contro l'estensione della deroga sugli slot fino all'estate 2021, poiché implicherà un numero minore di voli e prezzi più alti per i consumatori", ha detto un portavoce Ryanair.

"Le compagnie aeree tradizionali negli aeroporti più importanti non avranno incentivi per operare dei voli", ha aggiunto. "Le deroghe sugli slot alterano la concorrenza, impedendo alle compagnie low-cost di espandersi, mentre le società tradizionali sono in grado di ridurre la loro capacità e alzare i prezzi".

La questione è sempre più spinosa tra compagnie aeree e aeroporti, ponendo gli operatori low-cost contro Iata, composta da membri di stampo più tradizionale.

Tentando di risolvere questi dubbi, la proposta ripristinerebbe il principio di "use it or lose it" durante l'alta estate ma ridurrebbe al 50% il tasso d'utilizzo richiesto per mantenere lo slot.

"Tutte le parti coinvolte concordano che la regolare soglia (80:20) sarà sostituita da una soglia più bassa", si legge nella bozza della proposta. "Il requisito necessario per l'utilizzo dello slot sarà quindi fissato a 50:50".

Al momento Iata non ha commenti sulla bozza della proposta, secondo un portavoce dell'organizzazione.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com,+4858775278)