Autostrade, Boschi: si scelto di pagare l'uscita dei Benetton

Bar
·1 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - "Sicuramente si chiusa una vicenda molto lunga, che va avanti da due anni. Pensiamo ci sia stata una svolta con un compromesso, poi bisogna vedere i dettagli, spesso dai dettagli che nascono i problemi. Di sicuro non c' stata una revoca, noi di Italia viva avevamo detto che era una soluzione giuridicamente complicata, che avrebbe esposto lo Stato a molti rischi". Lo ha detto Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia viva, parlando ai microfoni del Tg4 dell'accordo sulla concessione di Autostrade per l'Italia. "Si scelta - ha spiegato - una strada diversa rispetto a quella della revoca, quella di pagare l'uscita dei Benetton, sostanzialmente, da Autostrade. Per noi la priorit garantire i posti di lavoro di chi lavora per quella societ, garantire che mantengano elevati i servizi per i cittadini, le manutenzioni, ovviamente per la sicurezza ma anche gli investimenti che sono previsti, dei pedaggi pi equi per cittadini". "Poi c' un tema sullo sfondo - ha concluso - che quello principale, la magistratura far il suo percorso accerter le responsabilit, perch la priorit tutelare le famiglie delle vittime e chi comunque ha perso casa, negozi, attivit produttive con il crollo del ponte Morandi".