Autostrade, Cacciari: uscita Benetton? Solo fumo negli occhi

Pat

Bologna, 15 lug. (askanews) - L'uscita di Atlantia (Gruppo Benetton) dall'azionariato di Aspi? "E' pura ideologia, fumo sugli occhi del sacrosanto risentimento popolare" ma anche "un pericolo enorme dal punto di vista economico" perch "ci arriver a costare 20 miliardi di euro". Lo ha detto Massimo Cacciari, a margine della presentazione del Festival Filosofia a Modena.

"E' pura ideologia, puro fumo sugli occhi del giusto e sacrosanto risentimento popolare - ha spiegato Cacciari -. Un pericolosissimo fumo perch potremmo andare a un contenzioso che potrebbe costarci anche una ventina di miliardi". Per l'ex sindaco di Venezia, "prima si fanno i processi, prima si vede come stanno le cose, e non si dice unilateralmente 'vattene'".

Ma poi, "al di l delle colpe di Benetton", quale dovrebbe essere la soluzione futura? "Per tornare all'Anas? Perch non sono crollati i ponti dell'Anas? Per puro miracolo crollato un ponte gestito dall'Anas senza fare morti - ha ricordato Cacciari -. Tornare all'Anas meglio di Benetton ma in quale leggenda? in quale film? Non scherziamo. E' un pericolo enorme dal punto di vista economico: possiamo prenderci una bastonata che va dai 7 ai 20 miliardi". Quello di Conte " un governo che su queste questioni continua a fare ideologia, come sul Mes. Sventolano bandierine l'una contro l'altra".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.