Autostrade, D'Alessandro (Iv): sospendere pedaggio su A14

Pol-Afe

Roma, 13 nov. (askanews) - "Consideriamo questa apertura da parte del Ministero delle Infrastrutture sulla sospensione dei pedaggi sull'A14 un segnale importante ma non basta. Dobbiamo passare ai fatti". Lo ha dichiarato Camillo D'Alessandro, deputato di Italia Viva, nella replica alla risposta del ministro D'Incà durante il question time di oggi sui disagi registrati sull'Autostrada A14 a seguito di un sequestro dell'autorità giudiziaria.

"Una sospensione - ha continuato - è inevitabile, a seguito del sequestro, considerato il formarsi di code insopportabili e non più fisiologiche. Noi insistiamo a nome non solo delle migliaia di abruzzesi e marchigiani ma di tutti coloro che percorrono la dorsale adriatica e trovano un imbuto nel traffico. Non è possibile scaricare su cittadini e imprese l'onere di una manutenzione ordinaria. Il concessionario la dovrebbe fare di volta in volta senza creare disagi. Dal momento che, invece, questi disagi ci sono, noi ribadiamo la richiesta di sospendere le tariffe per fatti eccezionali, cioè l'applicazione del pedaggio".

"Questa non è la soluzione del problema ma un onere a carico del concessionario non può essere scaricato sulla comunità", conclude.