Autostrade, Giacomoni: Vigilanza Cdp far chiarezza su operazione

Luc
·2 minuto per la lettura

Roma, 16 lug. (askanews) - "In due anni abbiamo assistito a continue minacce di revoche delle concessioni che non sono mai avvenute. Nel frattempo per hanno destabilizzato il mercato mettendo in difficolt gli investitori e le famiglie che avevano investito i loro risparmi in Autostrade. Tutto ci inaccettabile perch un governo in carica non pu fare demagogia mettendo a rischio investimenti e posti di lavoro". Lo ha dichiarato Sestino Giacomoni, presidente della Commissione di Vigilanza su Cassa Depositi e Prestiti e membro del coordinamento nazionale di Forza Italia, ospite di SkyTg24. "La soluzione che oggi si prospetta con l'ingresso di CDP - prosegue Giacomoni - non pu per essere definita una nazionalizzazione perch una cosa antistorica che rischierebbe di far lievitare i costi, le inefficienze, la corruzione e le clientele. CDP, poi, una market unit e deve rispettare le regole del mercato. Questo vuol dire che dovranno valutare se l'intervento finanziariamente ed economicamente sostenibile per i risparmiatori postali. Ieri, in qualit di presidente della Commissione di Vigilanza su CDP, ho sentito i vertici del gruppo chiedendo di vederli in audizione in Commissione, la prossima settimana. Oggi ho inviato la lettera ufficiale da parte della Commissione anche al ministro dell'economia Gualtieri, che spero venga in audizione gi il 23 luglio, compatibilmente con i suoi impegni. In un momento come questo la prima cosa da fare fare chiarezza. Basta con la politica degli annunci, basta con le indiscrezioni. In questo momento giusto che i soggetti interessati vengano nelle sedi preposte con i dati ufficiali per spiegare come CDP pensa di mantenere fede al suo primo obbiettivo che quello di tutelare il risparmio postale dandogli anche dei rendimenti. Io sono convinto che il governo stia tirando troppo per la giacchetta CDP, vorrebbero utilizzarla per tutto: dall'Alitalia all'ILVA e adesso anche Autostrade". "Fortunatamente - ha concluso Giacomoni - CDP ha un management solido, fatto di professionisti, che valuter con attenzione la sostenibilit economica e finanziaria delle operazioni che gli vengono proposte, basandosi sulle regole del mercato".