Autostrade, Paita (Iv): su concessioni solo ipocrisia

Pol-Afe

Roma, 5 gen. (askanews) - "Oggi il sindaco di Genova Bucci, persona molto distante da me sul piano politico, pone due domande giuste. In estate il nuovo ponte di Genova sarà aperto, chi lo gestirà? E la gronda, in caso di revoca, chi la realizzerà? Questi due semplicissimi quesiti a cui il governo non ha mai dato risposte svelano tutta l'ipocrisia nel dibattito in corso sul tema concessioni". Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo di Italia Viva in Commissione Trasporti alla Camera

"Affidare ad Anas le competenze è un'arma di distrazione di massa, anche perché - spiega - ricordo a tutti che si tratta di società di diritto privato! E' chiarissimo che il tema sta nella riforma del sistema delle concessioni: riforma del Ministero dei trasporti affinché eserciti un ruolo di vero controllo, riforma della autorità di regolazione dei trasporti, magari prevedendo più poteri di controllo e il finanziamento diretto dello stato". "Noi vogliamo discutere di proposte di vero cambiamento che siano in grado di rendere sicure le nostre opere così come abbiamo indicato nel piano shock", conclude.