Autostrade, protesta nazionale dei sindacati

·2 minuto per la lettura
sciopero lavoratori autostrade
sciopero lavoratori autostrade

I sindacati dei lavoratori dei trasporti hanno indetto uno sciopero nazionale per il 9 e 10 agosto del personale delle autostrade. Lunedì 10 si fermerà anche il personale tecnico amministrativo. Restano esclusi gli addetti alla sicurezza e controlli. Uno sciopero voluto per protestare contro il prolungamento eccessivo della cassa integrazione post-lockdown e l’assegnazione incerta delle concessioni Aspi.

Autostrade, sciopero nazionale dei lavoratori

Filt Cgil, Uiltrasporti e altri sindacati dei lavoratori dei trasporti hanno annunciato uno sciopero nazionale del personale delle autostrade nelle giornate di domenica 9 agosto e lunedì 10 agosto.

Lo sciopero comprende i casellanti (dalle 2 alle 6, dalle 10 alle 14 e dalle 18-22). Lunedì si aggiungeranno anche i tecnici amministrativi che si fermeranno “nelle ultime 4 ore del proprio turno”. Si informa che “dallo sciopero resta escluso tutto il personale sottoposto alla legge sullo sciopero, compresi gli addetti alla sicurezza della circolazione“.

Relazioni critiche

Come riporta un comunicato, lo sciopero è stato organizzato “a seguito delle relazioni sindacali critiche ed in alcuni casi addirittura inesistenti con le associazioni datoriali Fise Acap e Federreti e con le dirigenze aziendali dei concessionari”.

Nello specifico, i sindacati protestano contro il prolungamento non necessario della cassa integrazione post-lockdown e contro le modifiche unilaterali a orari e turni rispetto al contratto nazionale. Si specifica inoltre che “Regna incertezza per l’assegnazione delle concessioni scadute e dalla situazione di Aspi, ancora da chiarire su vari aspetti tra i quali il lavoro“.

Come comportarsi ai caselli

Sempre nella nota si legge che “Nelle ore di maggiore traffico, anche i varchi con pagamento solo manuale, seppure in assenza degli addetti alla riscossione del pedaggio, potranno essere aperti al traffico (con semaforo verde). Rimarranno regolarmente aperti i varchi con cassa automatica, in cui si può pagare sia con contante, sia con carta di credito, Bancomat, Postamat o Viacard“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli