Autostrade, Rospi (Misto): revoca concessioni non è soluzione

Pol-Afe

Roma, 15 gen. (askanews) - "L'articolo 35 va stralciato dal Milleproroghe. Le concessioni autostradali sono da rimodulare, questo è certo, e va fatto per far guadagnare meno Atlantia ma soprattutto per garantire più sicurezza ai cittadini. Ma la revoca non è la soluzione. Questo perché invece di risolvere i problemi ne porterà altri". Lo scrive in una nota Gianluca Rospi, deputato del gruppo Misto.

"Spostare le concessioni ad Anas bloccherebbe tutti gli urgenti lavori di messa in sicurezza di ponti, viadotti e gallerie, nonché le opere di ammodernamento e nuove linee infrastrutturali previste già nell'accordo di Aspi come ad esempio il completamento della terza corsia dell'A14 e la gronda di Genova. Se ci fosse il passaggio ad Anas - sottolinea - i procedimenti e le tempistiche di avvio dei cantieri si moltiplicherebbero creando un ulteriore disservizio per i cittadini. Se davvero il governo deciderà di revocare le concessioni autostradali dimostrerà solo incompetenza, se non altro perché non vedo un piano B valido. Basta con questi slogan - conclude - è ora che arrivi quel cambio di passo che è stato promesso nel 2020".