Autostrade, Toti: Liguria non può farsi carico inerzia governo

Fos

Genova, 27 dic. (askanews) - "Non credo che la Liguria, dopo la tragedia del Ponte Morandi, dopo tutti i danni subiti da due gigantesche emergenze meteo, possa farsi carico anche del prezzo dei ritardi, dell'inconcludenza e delle liti che questo governo sta portando avanti. Non siamo disponibili a subire anche i danni d'inerzia o, peggio, di disegni politici che evidentemente non vogliono il bene di questa regione. Mi aspetto risposte e le aspetto nelle prossime ore". Lo ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, commentando i disagi di questi giorni alla circolazione autostradale.

"Finora - ha sottolineato Toti - la gazzarra tra ministri con opinioni diverse, ritiro della concessione o no, ha di fatto paralizzato ogni tipo di dialogo e a farne le spese è la Liguria. Mi aspetto risposte immediate per impedire che, in questi giorni di capodanno, l'offerta turistica su cui abbiamo investito molto e da cui dipende un pezzo importante della nostra ricchezza regionale, e poi, alla riapertura dei porti e del traffico pesante - ha concluso Toti - l'intero sistema della logistica del Nord Ovest, vada in crisi perché non esiste una volontà politica, oppure, peggio, esiste una volontà politica distorta che rende la Liguria la vittima predestinata".