Autostrade, Zanella (Fi): governo piccona nostra credibilità

Pol/Vlm

Roma, 17 gen. (askanews) - "Sulla concessione a Autostrade il governo sta picconando la credibilità dell'Italia a livello internazionale: cambiare unilateralmente le regole in corsa lede fortemente la nostra attrattività per gli investitori. Peraltro, ancora una volta la maggioranza parla a più voci: i 5 Stelle vogliono piantare una bandierina ideologica e continuano ad anticipare sentenze che non state ancora emesse, il PD non sa come arginarlo, Conte rimanda tutto a dopo le elezioni regionali e Italia Viva è contraria alla revoca". Così a Tgcom24 la deputata di Forza Italia Federica Zanella.

"Atlantia ha settemila dipendenti, ha investitori nazionali e internazionali, e questo braccio di ferro potrebbe per di più fortemente ledere i nostri interessi economici: rischiamo un contenzioso di anni e un indennizzo plurimiliardario. Quanto alla sicurezza, Autostrade ha deliberato 7,5 miliardi in quattro anni per la manutenzione e gli investimenti su asset strategici come gallerie ponti viadotti, perciò chiediamo al governo: si vuole privilegiare la tutela dei cittadini o l'ideologia grillina? Quando e se verranno acclarate le responsabilità sul ponte Morandi, siamo i primi a sostenere che i colpevoli dovranno pagare. Ora pensiamo alla sicurezza degli italiani, che passa attraverso investimenti importanti e immediato, che aspi ha pianificato, e al loro interesse, considerando che c'è anche la disponibilità a rivedere al ribasso i pedaggi autostradali", ha concluso.