Autovie Venete: predisposte misure prevenzione coronavirus -2-

Fdm

Trieste, 9 mar. (askanews) - Aperti dovunque, invece, gli impianti di erogazione del carburante. Ridotti al minimo indispensabile gli spostamenti del personale della Concessionaria che, peraltro, il decreto uscito domenica 8 marzo autorizza, se indispensabili. Nei cantieri il lavoro prosegue, anche in questo caso adottando tutte le misure indicate dal Governo per quanto riguarda gli uffici (all'aperto il problema si pone di meno). Non ci sono stati, fino ad ora, difficoltà per l'approvigionamento del materiale. L'azienda sta anche predisponendo una mappa del personale per individuare chi potrebbe utilizzare il telelavoro o lo smart working e redistribuendo le persone, quando possibile, negli uffici periferici. Per quanto riguarda il traffico sulla rete autostradale, infine, nella settimana compresa fra il 24 febbraio e il primo marzo, è stato registrato un calo di circa il 20%. I transiti, infatti, sono passati dagli 851 mila 482 del 2019 ai 671 mila 704, mentre in quella compresa fra il 2 e l'8 marzo c'è stato un ulteriore calo e i transiti registrati sono stati 647 mila 841 a fronte degli 837 mila 482 transiti dello stesso periodo 2019.