Avellino, addio Walter Iandolo: caposquadra dei Vigili del Fuoco

Avellino, addio Walter Iandolo: caposquadra dei Vigili del Fuoco

Oltre al contrasto e prevenzioni degli incendi, il corpo dei Vigili del Fuoco ha diverse funzioni, come ricerca, soccorso e difesa civile. Ogni qual volta un membro muore, tutto il corpo nazionale è a lutto: è sempre una grave perdita. Questo è il caso del caposquadra dei Vigili del Fuoco di Avellino, Walter Iandolo, conosciuto da tutti come Arturo.

Addio a Walter Iandolo

Walter Iandolo, conosciuto da tutti come Arturo, è improvvisamente venuto a mancare nelle scorse ore. L’uomo era una figura storica, nonché caposquadra, nel corpo dei Vigili del Fuoco di Avellino, che al momento è a lutto. I funerali si svolgeranno domani 19 novembre alle ore 10:00. Si partirà da casa sua Contrada Bagnoli ad Avellino.

Addio a Marco, Matteo e Antonio

Solo qualche giorno fa, le sirene dei Vigili del Fuoco e l’applauso della gente in lacrime ha accompagnato l’arrivo delle salme dei Vigili del Fuoco, Marco, Matteo e Antonio, morti nell’esplosione di Quargnento nella cattedrale di Alessandria. Le bare, avvolte dal tricolore, sono state adagiate su un tappeto rosso davanti all’altare, con sopra posato il casco dei Vigili del Fuoco.

C’era anche Giuliano Dodero nella cattedrale, sulla sedie a rotelle, il capo squadra dei Vigili del Fuoco rimasto ferito nella stessa esplosione di Quargnento.

Presenti alla cerimonia il premier Giuseppe Conte, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il presidente della regione Piemonte Alberto Cirio e il presidente della Camera Roberto Fico.

Alle esequie hanno partecipato 1.500 Vigili del Fuoco provenienti da tutta Italia.