Avellino, al Moscati è morto il terzo paziente della giornata per Coronavirus

·2 minuto per la lettura
Morti per covid al Moscati di Avellino
Morti per covid al Moscati di Avellino

Continua ininterrotamente la lenta strage che il Covid sta facendo in Italia, portandosi via continuamente vite. Tantissimi i deceduti ed anche in Irpinia la situazione è complicata: al Covid Hospital dell’Azienda Moscati solo oggi, 26 aprile 2021, ci sono stati tre decessi. L’ultimo a non farcela è stato un uomo di 65 anni.

Covid, terzo decesso della giornata al Moscati di Avellino

Il paziente di 65 anni era di Pietradefusi, un comune italiano di 2 326 abitanti della provincia di Avellino, ed è deceduto questo pomeriggio, nella terapia intensiva dell’ospedale. Era stato ricoverato il 5 aprile 2021, poi un peggioramento l’ha trasferito dal 23 aprile in terapia intensiva.
Altri due ricoverati che, purtroppo, non ce l’hanno fatta sono un 70enne di Baiano (Av), il quale era stato, invece, ricoverato dal 16 aprile, ed una paziente di 84 anni di Napoli, ricoverata dal 17 aprile.

Covid ad Avellino, la situazione dei ricoverati al Moscati

Attualmente, all’interno delle aree Covid dell’Azienda ospedaliera Moscati risultano ricoverati 70 pazienti, di cui nello specifico

  • 9 in terapia intensiva

  • 32 nelle aree verde e gialla del Covid Hospital

  • 5 nell’Unità operativa di Medicina d’Urgenza

  • 12 nell’Unità operativa di Malattie Infettive

  • 12 nel plesso ospedaliero di Solofra.

Avellino, non solo decessi al Moscati: boom di aumento dei positivi al Covid

Dunque, sono in aumento i positivi al coronavirus in Irpinia: sono ben 17.974 i positivi, di cui 45 sono i nuovi casi nelle ultime 24 ore. Dai dati che l’Asl emette, sembrerebbe che in soli 17 giorni il covid abbia prodotto 1.659 positivi e, in aggiunta, nelle ultime 24 ore abbia attraversato 27 Comuni. Nel dettaglio, infatti, spicca l’Alta Irpinia con 16 positivi, mentre frena il contagio nella Valle Caudina con 3 casi tra San Martino Rotondi e Cervinara. Stesso rallentamento nel serinese, montorese e nel solofrano con 3 nuovi casi. Diverso, invece, il discorso nell’area urbana del capoluogo con 9 nuovi positivi: 975 positivi tra Avellino, Mercogliano, Monteforte e Atripalda in 54 giorni. Crescono i contagi anche ad Ariano e, soprattutto, a Forino con 5 contagiati accertati.

Avellino è assieme alle altre città campane da oggi in zona gialla: tra le novità, c’è la ripresa della mobilità verso altre regioni in fascia gialla oppure la riapertura delle scuole, con la didattica a distanza solo alle superiori. Che questa zona gialla possa in qualche modo ulterioremente peggiorare la situzione irpina?