Avellino, furto al cimitero: arrestato 50enne

avellino furto cimitero

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno arresto un uomo di Volla, comune in provincia di Napoli, con l’accusa di furto aggravato. Il 50enne è stato colto in flagrante mentre rubava, senza farsi il minimo scrupolo, oggetti dal cimitero di Avellino. Stando a quanto riportato dal sito avellinotoday.it, negli ultimi giorni, infatti, il cimitero di Avellino ha subìto diversi furti che hanno destato non poca preoccupazione nella comunità locale. I ladri hanno sottratto oggetti di arredo funerario in rame e bronzo da diversi loculi.

I Carabinieri hanno così dato il via alle indagini. Per poter individuare e consegnare alla giustizia i o il responsabile del furto, si sono appostati fuori dal cimitero in attesa che il sospetto compisse la sua malefatta. Dopo aver visto il furfante scavalcare il muro di cinta del luogo sacro, i Carabinieri sono intervenuti per fermarlo coadiuvati con una pattuglia della Sezione Radiomobile.

Avellino, furto al cimitero

L’uomo aveva con sè sette grossi sacchi, al cui interno c’erano 100 bicchieri in rame e circa 400 portafiori in bronzo. Il valore era di 27 mila di euro. I militari hanno recuperato la refurtiva. Gli oggetti verrano prontamente restituiti ai legittimi proprietari. L’uomo, infine, non ha potuto fare altro che confessare quanto commesso.

Le indagini dei Carabinieri però non si sono concluse con l’arresto dell’uomo. Le forze dell’ordine, infatti, stanno verificando la possibile partecipazione ai furti di complici e se l’arrestato sia il responsabile di altri crimini simili commessi nella provincia di Avellino.