Avellino, in tre riescono a fuggire dal carcere: come hanno fatto

·1 minuto per la lettura

Tre detenuti sono riusciti a fuggire dalla casa circondariale di Bellizzi, ad Avellino. Si tratta di due uomini dell'Est Europa e di un marocchino che erano ristretti nella prima sezione penale. 

Il piano di fuga è stato molto "ben organizzato" secondo quanto ha riferito il segretario generale del sindacato della polizia penitenziaria Aldo Di Giacomo: i tre hanno forato e scavato un buco nella parete della cella, che si trovava in alto nell'edificio, per poi calarsi da lì con le lenzuola annodate, esattamente come nei film. Un'auto che li aspettava fuori ha permesso ai due uomini dell'Est europeo di darsi alla fuga, mentre il terzo non ce l'ha fatta: i carabinieri lo hanno catturato subito dopo l'evasione e riportato in carcere.

I detenuti - ha precisato Di Giacomo - sono riusciti a fuggire approfittando "del numero molto limitato di agenti presenti e in servizio a Bellizzi".

VIDEO - Messico, in nove evadono dal carcere di Tula

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli