Avellino, la Befana arriva dai bimbi ricoverati con l’autoscala dei pompieri

·2 minuto per la lettura
Avellino
Avellino

La Befana ha potuto distribuire doni ai bambini malati presso l’ospedale Giuseppe Moscati di Avellino, nonostante l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus. La visita si è svolta in totale sicurezza, con l’ausilio dei vigili del fuoco.

La Befana arriva in ospedale scortata dai pompieri

La Befana si è recata presso il reparto di Pediatria dell’ospedale avellinese Giuseppe Moscati per portare giocattoli e dolciumi ai piccoli pazienti ricoverati. L’evento è stato organizzato nel pieno rispetto delle norme anti-Covid e ha coinvolto anche i pompieri impiegati al Comando Provinciale di Avellino. Infatti, non essendo possibile, per il famoso personaggio dell’Epifania, accedere direttamente al nosocomio, i vigili del fuoco hanno aiutato la Befana a raggiungere bambini via cielo, utilizzando un’autoscala e portandola fino al tetto dell’edificio. In questo modo, i piccoli hanno potuto assistere all’arrivo spettacolare della leggendaria figura, osservandola dalle finestre presenti nel reparto. I regali sono stati, poi, consegnati ai medici di turno che li hanno ripartiti tra i bambini ospitati presso la struttura sanitaria.

Avellino
Avellino

Unicef: l’iniziativa ‘Befana in pediatria’

L’evento organizzato per il reparto di Pediatria dell’ospedale Giuseppe Moscati di Avellino fa parte del progetto ‘Befana in pediatria’. L’iniziativa, promossa dall’Unicef, è giunta, nel 2021, alla sua decima edizione e, quest’anno, si è avvalsa non soltanto del sostegno fornito dall’ente ma anche del fondamentale contributo offerto dai Vigili del Fuoco di Avellino e dal personale dell’Associazione Nazionale del Corpo. Pertanto, nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, l’azione congiunta di Unicef e pompieri ha reso possibile non cancellare l’appuntamento annuale e regalare gioia ai bambini malati.