Avellino, ordigno al Centro Impiego: 2 arresti per terrorismo

·1 minuto per la lettura

Ordigno fatto esplodere al Centro per l'Impiego di Avellino, il Ros e i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino hanno eseguito due misure cautelari in carcere, emesse dal Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo, nell'ambito delle indagini partite nel maggio 2020.

I due arrestati, come fanno sapere i carabinieri, sono "gravemente indiziati di aver fabbricato, portato in luogo pubblico e fatto esplodere, in concorso fra loro, per finalità di terrorismo e di eversione dell'ordine democratico, un ordigno artigianale di 'importante potenziale esplosivo'" che danneggiò il portone blindato del Centro per l’Impiego di Avellino. L’indagine è diretta dalla procura della Repubblica di Napoli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli