"Avete crocifisso Renzi", militanti dem contro il Pd

webinfo@adnkronos.com

Non solo rabbia dei militanti contro Renzi. La scissione dell'ex segretario, nell'aria ormai da giorni e ufficializzata stamane, diventa un caso fra gli elettori Pd, che sulla pagina Facebook del partito attaccano senza mezzi termini Nicola Zingaretti. L'occasione è data dalla condivisione del post del segretario, con quel "ci dispiace" nell'attacco che disturba i commentatori, trasformandosi inaspettatamente nel boomerang con il quale colpire duro il numero uno dem. "Ipocrisia", ma anche "tradimento" le accuse di chi pensa che l'addio di Renzi sia "l'inizio della rovina del partito". 

"Ora vi dispiace, ma prima lo avete crocifisso. Cosa vi aspettavate?", chiede Mario, cui fa eco Daniela: "Prima lo ostacolate in ogni modo, lo denigrate, gli comandate di stare zitto, brindate delle sue sconfitte e ora vi dispiace... Non sapete che errore avete fatto... Renzi ha una scaltrezza e una intelligenza politica che non ha eguali.. E voi - recrimina - ve lo siete lasciato scappare". Della stessa opinione è Felice, che confessa di "non capire": "Avete passato anni a dire che il problema del PD era Renzi, che doveva farsi da parte ecc. Ora che fa un gruppo suo, lo criticate???", la domanda che non trova risposta. 

"Caro segretario - il commento di Luigi - l'errore è stato fatto a monte. Avete ostacolato Renzi in tutti i modi ed ora vi dispiace? Vi siete 'liberati' del Matteo buono, immagino quanti brindisi, un po' come nel 2016. Richiamate pure gli Orlando ed i D'Alema adesso - la previsione -, per un onorevole 15%". Incalza Giuliano: "Ma che 'vi dispiace' , sei diventato segretario - accusa - con lo scopo di eliminare Renzi e suoi seguaci e riportare i 'traditori' all'ovile. Vedrai che succederà d'ora in poi! E meno male che predicavi unità, unità! Non sono renziano e provengo dal PCI ma, quello che state facendo, dai DS in poi -dice - è insopportabile". E ancora Marina - "Lo avete demonizzato, messo nell'angolo, trattato con sufficienza. Ora vi dispiace. Secondo me state sottovalutando quante persone lo seguiranno" -, Laura - "È quello che volevate, comunque ringraziate Renzi perché per il benessere del Paese vi permette di stare al governo" - e Viviana, che spiega: "L'errore lo avete fatto voi mettendolo, come al solito al muro. Avete praticamente estromesso la sua corrente dal governo". 

Tutti sul piede di guerra insomma e tutti, soprattutto, preoccupati per il ritorno nel partito di quanti con Renzi segretario avevano deciso di mollare. Quei "compagni di merende", li definisce Giuliano, che hanno nomi e cognomi ben precisi. "Troppi pesci in faccia e queste sono le conseguenze. Io lo seguirò - annuncia Rossella - soprattutto per il probabile rientro nel pd delle vecchie correnti, Bersani e D'Alema, loro per primi si sono scissi", spiega, e "purtroppo le troppe correnti del pd hanno costretto Renzi ad una scelta dolorosa". Concorda Antonella, che punta il dito: "Dovevate pensarci prima... avete fatto rientrare nel Partito gli scissionisti precedenti non tenendo conto dei tanti elettori che avrebbero voluto un po' più di considerazione e rispetto per il loro leader; ora - dice - fatevi comandare da D'Alema!!!".