Aveva chiesto l’esibizione della certificazione verde ed ha ottenuto solo violenza ed offese pesanti

·2 minuto per la lettura
Uno scatto serale della manifestazione No Green Pass al Circo Massimo
Uno scatto serale della manifestazione No Green Pass al Circo Massimo

Al Circo Massimo una barista è stata aggredita dai No Green Pass, la donna vveva chiesto l’esibizione della certificazione verde ed ha ottenuto solo violenza cieca ed indiscriminata.

Aggredita dai No Green Pass, a Bari un precedente con colpi di pistola ad un buttafuori

E per amaro paradosso alla donna della cui vicenda ha trattato il Messaggero è andata anche bene, visto che pochi giorni fa a Bari un buttafuori di una discoteca che aveva chiesto il Green Pass ad un energumeno era stato preso a pistolate e spedito in sala operatoria d’urgenza. L’episodio della barista è relativo alla manifestazione No Green Pass al Circo Massimo di Roma del 20 novembre: secondo i media la donna sarebbe stata “aggredita per aver chiesto la Certificazione Verde Covid 19 agli avventori”.

Barista dell’Aventino aggredita dai No Green Pass: sputi, spintoni ed atti osceni

Si tratta della titolare di un bar in zona Aventino che aveva chiesto ad alcuni clienti anche di indossare la mascherina, poi di esibire il Green Pass prima di entrare. Alcuni scalmanati si sarebbero rifiutati e di fronte alle insistenze della donna hanno palesato atteggiamenti violenti, con sputi, spintoni ed offese alla donna. Il Messaggero riporta anche il particolare poco edificante per cui uno dei No Green Pass si sarebbe perfino abbassato pantaloni, il tutto fino all’arriso della Digos della Polizia.

Dopo la Lucarelli anche la titolare di un bar viene aggredita dai No Green Pass al Circo Massimo

Sempre in quelle ore concitate le forze dell’ordine rispedivano a casa il leader No Green Pass Nicola Franzoni. Dal canto suo la titolare del bar aggredita dal No Green Pass ha commentato: “Troppe ne vedo di persone così, gente che entra incurante delle regole”. E il Circo Massimo era stato teatro di altre aggressioni, non ultima quella postata su Twitter da Selvaggia Lucarelli con un video che mostra l’aggressione nei suoi confronti da parte di un manifestante No Green Pass.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli