Aveva fatto finta di essere un medico per abusare di ragazzine

·2 minuto per la lettura
Abusi
Abusi

Un finto ginecologo è stato condannato a 9 anni e 2 mesi per violenza sessuale su minorenni. Era già stato condannato in appello a 5 anni e 8 mesi. Aveva fatto finta di essere un dottore per abusare delle ragazzine.

Finto ginecologo condannato: 9 anni e 2 mesi di carcere

Un uomo è stato condannato a 9 anni e 2 mesi di carcere con rito abbreviato per aver abusato di ragazzine minorenni che adescava sui social. Si tratta di un ingegnere di 50 anni, residente in Brianza, che aveva fatto finta di essere un ginecologo per poter abusare delle giovani. Le accuse nei suoi confronti sono di violenza sessuale, adescamento e pornografia minorile. A decidere la condanna è stata la gup di Milano, Manuela Accurso Tagano. Il 50enne è stato condannato anche ad una multa di 29 mila euro. La pm Francesca Gentilini aveva chiesto una pena di 10 anni di reclusione.

Finto ginecologo condannato: altri abusi

L’uomo faceva finta di essere un ginecologo per ottenere la fiducia di ragazze minorenni, che pensavano di avere a che fare con un medico. Gli episodi che gli sono stati contestati sono avvenuti tra aprile 2014 e febbraio 2019. L’uomo ha ripetutamente abusato di ragazzine minorenni, avvicinandole grazie alla scusa di essere un medico. Era già stato condannato in appello a 5 anni e 8 mesi di carcere per altri abusi commessi ai danni di una ragazza di 15 anni e di una ragazza di 17 anni. Ora è arrivata la condanna a 9 anni e 2 mesi di carcere per violenza sessuale su minori. Il suo difensore ha annunciato di voler fare ricorso in appello.

Finto ginecologo condannato: come agiva

Secondo quanto riportato dall’accusa, l’ingegnere di 50 anni, che vive in Brianza, creava dei falsi profili sui social network e riusciva in questo modo a mettersi in contatto con le sue vittime. Faceva finta di essere un ginecologo, conquistava la loro fiducia e convinceva le ragazze a sottoporsi ai suoi metodi anticoncezionali. Tutta questa finzione gli serviva per avvicinare le minorenni, di cui poi abusava. L’indagine era andata avanti fino a riuscire ad individuare altre vittime dei suoi abusi. L’uomo usava sempre la stessa modalità per ottenere la fiducia delle ragazze e riuscire in questo modo ad avvicinarle.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli