Avvertita breve scossa nella Regione siciliana

·4 minuto per la lettura
Sicilia terremoto Ragusa
Sicilia terremoto Ragusa

Una scossa molto forte di magnitudo 4,6 gradi della scala Richter, secondo quando rilevato da Ingv, è stata avvertita dalla popolazione in Sicilia con molte segnalazioni dalla provincia di Ragusa e di Catania. In ogni caso il sisma che è stato avvertito in Sicilia in questi ultimi minuti non sarebbe di origine vulcanica, e non nulla avrebbe a che vedere con le recenti attività dell’Etna.

Sicilia, scossa di terremoto a Ragusa

In Sicilia, tra la provincia di Catania e Ragusa è stata avvertita una scossa breve ma intensa che si aggira di magnitudo 4.6 della Scala Richter. L’epicentro del Sisma sarebbe localizzato a Scoglitti. Molte le segnalazioni sui social.

Sono tantissimi infatti i siciliani che hanno segnalato di aver avvertito distintamente la scossa in varie parti della Regione. Non solo Catania e Ragusa, ma anche Messina o ancora Palermo: “Leggo di un terremoto in provincia di #Ragusa. Io ho sentito una leggera scossa. Vivo in provincia di Messina”, ha scritto un utente, “Si è ballato per qualche secondo”, ha scritto un altro utente.

Ad ogni modo stando a quanto hanno riportato Vigili del Fuoco e Protezione Civile non sarebbero stati rilevati danni a cose e/o a persone. Nonostante ciò molte persone a Ragusa si trovano per strada e trascorreranno questa notte fuori dalle proprie abitazioni in auto.

Scossa di terremoto a Foggia

Solo poco più di 24 ore fa, in provincia di Foggia è stata avvertita una scossa di magnitudo 3.3 della Scala Richter. Ad ogni modo tale scossa non avrebbe causato alcun danno se non momenti di paura e tensione tra i cittadini.

I racconti dei testimoni su Twitter

“Per un attimo ho pensato si trattasse dell’Etna”, scrive un utente su Twitter. “È stato bruttissimo, ho la pelle d’oca”, “Mi tremano ancora le gambe”; “Si è sentito fortissimo, un boato”, e ancora “A mia mamma si sono aperti tutti i cassetti, tremava tutto”. Sono solo alcuni dei commenti dei testimoni dell’intenso sisma che ha colpito la Sicilia, riportato su Twitter con l’hashtag #terremoto.

Il comunicato della protezione civile

Proprio sulle scosse avvenute in Sicilia la protezione civile, ha rilasciato un comunicato:

“A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Ragusa alle ore 21.27 con magnitudo ML 4.6, sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della Protezione Civile.
L’evento sismico – con epicentro localizzato tra i comuni di Vittoria, Acate e Santa Croce Camerina in provincia di Ragusa– risulta avvertito dalla popolazione. Dalle prime verifiche non risultano danni e feriti”

Il capo di dipartimento della Protezione Civile Salvo Cocina sarebbe già in contatto con il Governatore della Regione Sicilia Nello Musumeci e il prefetto della provincia di Ragusa al fine di stimare se si sono verificati eventuali danni.

Le parole del sindaco di Ragusa

“Al momento non ho notizie di danni, il terremoto è stato tuttavia distintamente avvertito qui come in mezza Sicilia. Stiamo verificando eventuali situazioni di criticità, ma al momento non abbiamo notizie di danni. La Protezione Civile sta intervenendo per le operazioni di rito. Ho sentito alcuni colleghi sindaci dei comuni vicini”. Queste le parole del sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì a Fanpage. Il primo cittadino di Ragusa ha poi precisato che si starebbero facendo delle ulteriori verifiche approfondite, proprio per la natura e la vicinanza della scossa. “stiamo facendo tutte le verifiche del caso. Ma al momento, non abbiamo notizie di danni, sebbene la scossa sia stata molto forte e l’epicentro vicino”, ha infatti precisato Cassì.

Danni in un palazzo a Gela

A Gela in provincia di Caltanissetta sono state segnalate tramite la Protezione Civile delle lesioni di una palazzina di 8 piani.