Avvocato caduto dalle scale del tribunale di Milano: causa da tre milioni

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

Il 32enne avvocato Antonio Montinaro il 17 gennaio 2019 rimase paralizzato precipitando da una balaustra del Tribunale di Milano.

Come si legge sul Corriere della Sera che riporta la notizia, il legale non ha ricevuto un solo euro di risarcimento e ha deciso di intentare davanti al Tribunale di Milano una causa civile di risarcimento danni da quasi 3 milioni di euro, per sé e per i genitori che lo assistono, contro il ministero della Giustizia.

GUARDA ANCHE: Francia, ong e 2 milioni di cittadini fanno causa allo Stato per "inerzia climatica"

Secondo il 32enne assistito dall'avvocato Gian Antonio Maggio il ministero deve rispondere di "colpa omissiva" e di "non essersi mai attivato concretamente, né aver mai messo a disposizione le necessarie adeguate risorse finanziarie, per la messa in sicurezza".

Come riporta il Corriere, il luogo da cui cadde il neoavvocato, che all'epoca dei fatti aveva da poco superato l'esame per l'iscrizione all'Ordine, è ancora identico. È stato solo transennato e da qualche settimana sono iniziati i lavori che permetteranno il rialzo dei parapetti.

GUARDA ANCHE: La bufala della merendina che causa paralisi