Avvolto dalle fiamme mentre prepara il limoncello: muore 27enne

limoncello

E’ morto dopo cinque giorni di agonia un 27enne sannita. Il ragazzo era rimasto avvolto dalle fiamme mentre preparava un liquore al limoncello. Il giovane aveva riportato ustioni sull’80 per cento del corpo. Il grave incidente è avvenuto il 17 agosto 2019.

La preparazione del limoncello

In base alle prime informazioni stava portando ad ebollizione l’acqua e lo zucchero necessari per preparare lo sciroppo da diluire con l’alcol aromatizzato con scorze di limone. Un 27enne del beneventano, nel Sannio, pare infatti che stesse preparando un limoncello (anche se c’è chi parla di distillazione), liquore tipico della costiera amalfitana, quando è rimasto gravemente ustionato.

Stando a quanto si apprendere il ragazzo era ai fornelli quando è avvenuto il gravissimo incidente. Forse il giovane si è avvicinato troppo alla fiamma, oppure qualche goccia d’alcol potrebbe aver aumentato la potenza del fuoco. Fatto sta che nel giro di pochissimi minuti il 27enne è rimasto avvolto dalle fiamme.

Morto dopo 5 giorni di agonia

Nonostante il pronto intervento e il trasporto in codice rosso al Centro grandi ustionati di Bari, in eliambulanza, le condizioni del ragazzo sono apparse subito molto serie. I medici infatti hanno riscontrato ustioni sull’80 per cento del suo corpo.

Per cinque giorni il giovane ha resistito alle gravissime ferite, con i medici che hanno fatto il possibile per stabilizzare la situazione. Il 22 agosto 2019 purtroppo il 27enne si è arresto, dopo la lenta agonia.

Diversi i messaggi di cordoglio su Facebook, quando si è diffusa la notizia della morte del giovane. “Riposa in pace amico Tvb” commenta per esempio tristemente un utente.