Axpo Italia inaugura a Roma prime stazioni pubbliche di ricarica elettrica

·4 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 set. (Adnkronos) – È partito da Roma il progetto di Axpo per l’e-mobility in Italia: sono state inaugurate presso Piazza della Repubblica le nuove stazioni di ricarica pubbliche per veicoli elettrici.

Axpo Italia, società di Axpo Group, produttore di energia rinnovabile in Svizzera, attivo nel trading di energia e nella commercializzazione di energia solare ed eolica, è intenzionato a confermare il proprio ruolo di catalizzatore della transizione ecologica dando vita a un nuovo progetto per sostenere la cultura della sostenibilità e della green mobility.

Gestito e sviluppato da Axpo Energy Solutions Italia, la Energy Service Company del Gruppo dedicata allo sviluppo di progetti di efficienza energetica, cogenerazione, energie rinnovabili ed e-mobility, il progetto di Axpo Italia può già contare su 24 colonnine bifacciali (18 attualmente operative) in punti centrali e nevralgici della Capitale.

Le stazioni di ricarica di Axpo supportano la modalità di recharge con prese di tipo 2 (fino a 22 kW) e 3A (fino a 3,7 kW), in accordo con i requisiti del bando comunale, capaci di servire contemporaneamente due mezzi parcheggiati. Il piano per la città di Roma prevede un’ulteriore espansione in città nei prossimi mesi. Le colonnine pubbliche di ricarica elettrica di Axpo Italia sono compatibili con la maggior parte degli autoveicoli elettrici ed ibridi in circolazione, indipendentemente dal sistema di ricarica in dotazione e facilmente utilizzabili.

Se si è già clienti di un E-Mobility Service Provider (Esp) e il provider ha sottoscritto un’offerta con Axpo Energy Solutions Italia, è sufficiente utilizzare da smartphone l'App già impiegata abitualmente per altre stazioni di ricarica. La lista degli Esp è rintracciabile sul sito web axpo.it.

In alternativa si può caricare il proprio veicolo elettrico con Axpo tramite il sistema Intercharge Direct utilizzando PayPal o Carta di credito come metodo di pagamento. In questo caso basterà inquadrare il QR code presente su tutte le colonnine, dall’indirizzo web cui si è rimandati sarà possibile scegliere il tipo di ricarica, inserire le informazioni richieste nella landing page e, dopo che la presa sarà sbloccata, collegare il cavo per procedere alla ricarica.

"La mobilità sostenibile è un ingrediente essenziale per raggiungere l’obiettivo di carbon-neutrality proposto dalla Commissione Europea entro il 2050 – osserva Salvatore Pinto, presidente Axpo Italia – Come Axpo Italia, attraverso questa iniziativa, desideriamo fornire un contributo concreto per accelerare la trasformazione delle realtà urbane contemporanee nelle green city di domani, preservando la loro identità di luoghi di scambio e di relazioni. In questo senso, la scelta di Roma come punto di partenza del nostro programma ha un forte valore simbolico. Vogliamo coniugare la nostra visione del futuro con la tradizione e la storia, raggiungendo progressivamente tutti i cittadini italiani".

"Non si può immaginare un mondo carbon neutral, senza agire in modo concreto sulla mobilità – osserva Simone Demarchi, amministratore delegato di Axpo Italia – Il contributo di Axpo Italia per la e-mobility di Roma rappresenta un traguardo e allo stesso tempo una responsabilità che ci deve motivare ad ampliare questa proposta e a valorizzare la nostra esperienza. Una città così grande e complessa, che si è posta obiettivi importanti in termini di riduzione di CO2, deve poter contare su una rete di ricarica all’altezza di queste ambizioni. Come azienda siamo molto orgogliosi di poter portare il nostro contributo al loro raggiungimento".

"A Roma stiamo investendo molto sulla mobilità elettrica e siamo felici di poter contare sul contributo di Axpo Italia per espandere la rete degli impianti di ricarica sul suolo pubblico. Portiamo avanti così il nostro programma per realizzare una mappa ramificata sul territorio, per garantire un servizio importante a tutti i romani che sceglieranno una mobilità a zero emissioni", osserva in una nota la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

"La mobilità elettrica rappresenta il futuro delle nostre città e per questo ormai da tempo Roma si è dotata di un regolamento semplice e chiaro per l'installazione degli impianti di ricarica aperti al pubblico. È un modello basato sulla partnership tra pubblico e privato che sta dando risultati importanti anche in termini di innovazione tecnologica, con impianti di ricarica che diventano sempre più efficienti e smart", dice il vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

"La mobilità elettrica è da sempre un settore strategico per Axpo Italia e rientra nel raggio di azione della sua Energy Service company sin dalla nascita di quest’ultima nel 2017 – rimarca Marco Garbero, General Manager Axpo Energy Solutions Italia – Nonostante la ancora giovane età sono già molti i progetti legati alla mobilità sostenibile tra cui la configurazione di infrastrutture di ricarica collegate a fonti di energia green, l’integrazione di veicoli elettrici nella flotta aziendale, i progetti di company car-sharing e molto altro. Abbiamo pensato fosse il momento giusto per portare questa esperienza al servizio del pubblico con un progetto ambizioso, in una città molto sfidante e che ci ha accolto con entusiasmo dandoci gli stimoli migliori per misurare le nostre aspirazioni su questo specifico settore".

Gli automobilisti capitolini saranno i primi a poter utilizzare il network pubblico per l’e-mobility di Axpo Italia e, i clienti di Pulsee, il brand per le utenze domestiche di Axpo Italia, potranno contare su una speciale promozione che prevede 10 euro di sconto sulla prima ricarica effettuata presso uno dei siti di ricarica in cui il servizio è attivo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli