## Azerbaigian al voto anticipato, tra conferme e voglia di riforme -4-

Dmo

Baku, 6 feb. (askanews) - Per quanto riguarda i rapporti con Bruxelles, langue ancora l'intesa per un nuovo accordo di cooperazione Ue-Azerbaigian, vecchio di 20 anni che nel 2017 aveva visto una luce in fondo al tunnel. Si tratta ancora e Baku chiede che vengano rispettate le sue richieste in egual misura di quelle che l'Ue presenta al partner azerbaigiano. In particolare, a preoccupare le autorità del Paese caucasico sono gli accordi stretti dall'Unione con Paesi ritenuti dall'Azerbaigian meno geostrategicamente importanti e che hanno relazioni strette con Mosca, leggasi Armenia. Dall'altra parte l'Ue lamenta una mancanza di comprensione sui delicati capitoli economici e il problema legato al mancato ingresso di Baku nell'Organizzazione mondiale del commercio, a causa delle regole del libero mercato che metterebbero sotto pressione l'economia azerbaigiana.

L'Azerbaigian è il principale partner commerciale dell'Ue nella regione del Caucaso meridionale. L'Ue è anche il principale partner commerciale dell'Azerbaigian. I principali paesi investitori in Azerbaigian sono gli stati membri dell'Unione. Nel settore energetico, l'Azerbaigian e l'Ue hanno un partenariato strategico e l'Azerbaigian svolge un ruolo importante nel garantire la sicurezza energetica europea, tramite la fornitura di petrolio crudo e numerosi progetti energetici in corso, tra cui il Corridoio Meridionale del Gas, incluso il TAP.