Azerbaigian, Aliyev: le nostra produzione di gas aumenterà

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 gen. (askanews) - La produzione di gas dell'Azerbaigian aumenterà in modo significativo, grazie alla messa in funzione di nuovi giacimenti. Lo ha detto il presidente Ilham Aliyev in un'intervista concessa ai media locali, precisando che nel 2022 dovrebbero essere prodotti 45 miliardi di metri cubi di gas nel suo insieme, per soddisfare la domanda interna del paese e le richieste europee. "Quest'anno verranno esportati circa 19 miliardi di metri cubi di gas. Più di 8 miliardi saranno esportati in Turchia e più di 7 miliardi in Italia. Il gas rimanente sarà diviso tra Georgia, Bulgaria e Grecia", ha precisato.

Aliyev ha aggiunto che in termini di infrastrutture, l'Azerbaigian potrebbe fornire il suo gas ad altri paesi, aggiungendo che Shah Deniz ha un grande potenziale ed è fiducioso che ci saranno più riserve, anche se il volume provato del giacimento è superiore a 1 trilione di metri cubi di gas. Inoltre, ha affermato che in futuro sarà messo in funzione il giacimento di gas di Absheron, così come quelli di Umid, Babek, Asiman e molti altri giacimenti di gas diventeranno gradualmente operativi e la produzione di gas dell'Azerbaigian aumenterà in modo significativo: "Questo è il nostro grande vantaggio. Porterà fondi aggiuntivi al nostro paese, amplierà le capacità internazionali del nostro paese e, naturalmente, questo fattore continuerà a svolgere un ruolo importante nelle relazioni Ue-Azerbaigian".

Riguardo ai rapporti con l'Europa, Aliyev ha detto di auspicare "legami più stretti", esprimendo apprezzamento per gli incontri avuti lo scorso anno con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. Il presidente ha ricordato che per molti anni l'Azerbaigian ha svolto un ruolo di partner affidabile come fornitore di petrolio per l'Europa e oggi come fornitore di gas: "L'infrastruttura di trasporto creata in Azerbaigian è la più moderna. Quasi tutti i lavori sono già stati completati. Questo è di grande interesse per l'Europa".

"Tusk, ex presidente del Consiglio dell'Unione europea, ha visitato Alat a Baku nel 2019 e ha visionato la situazione al porto marittimo internazionale. Durante la sua visita a Shamakhi, all'attuale presidente Michel è stata presentata sia la zona economica di Alat che il porto. Sulla strada per Shamakhi, Charles Michel ha anche visitato Azercosmos. È stato creato un nuovo formato di cooperazione spaziale con i partner europei dell'Azerbaigian. Anche questo è molto positivo. Siamo, ovviamente, interessati a portare la tecnologia in Azerbaigian. Otteniamo queste tecnologie dall'Europa e l'Europa ottiene le nostre risorse energetiche. Cioè, gli interessi reciproci qui coincidono", ha detto il Presidente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli