Azione: Calenda, 'Pastore? Ma che ne so della sua vita, lo sblocco e gli mando dei fiori'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 nov (Adnkronos) – "Ma che ne so io della vita di Pastore? Il problema è che diventano virali delle idiozie. Lo sblocco, gli mando dei fiori e un bacio". Lo ha detto Carlo Calenda, a 'Oggi è un altro giorno' su Raiuno, a proposito dello screzio social con il giovane Roman Pastore.

"L'ho difeso molte volte, non l'ho bloccato io Pastore. Il mio team social blocca tutti quelli che insultano, non so come ci è finito lui, non è il problema della mia vita -ha spiegato Calenda-. Io Pastore l'ho difeso ma quando fai campagna elettorale non metti un orologio da 40mila euro, è poco elegante. Poi lui ha tutto il diritto di averlo. Ma non mi importa, lo farò sbloccare subito".

Il leader di Azione ha proseguito: "A Roma ho fatto campagna elettorale per mesi, mi hanno rotto le balle su un candidato di 21 anni con l'orologio. La politica avrà problemi ma il giornalismo ha problemi giganteschi".

.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli