Azione-+Europa: Rotondi, 'auguri a Calenda e Della Vedova, ma non è direzione giusta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 gen (Adnkronos) – "Quelle di Azione e +Europa sono esperienze che si richiamano a personalità molto capaci e utili al Paese, Calenda, Della Vedova, Costa. Si mettono insieme, è una cosa buona, gli faccio i migliori auguri". Gianfranco Rotondi dice la sua sul patto federativo tra Azione e +Europa che, come hanno spiegato Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova stamattina, punta ad aggregare l'area di centro liberal democratica.

Si tratta di una iniziativa utile per definire meglio l'offerta politica di Centro? "Io non separo mai la politica dalla cultura. La crisi della politica italiana nasce quando separiamo i contenuti dai contenitori: rimangono i democristiani ma non c'è la Democrazia cristiana, rimangono i socialisti ma non c'è il Psi. Questo è il tumore della politica italiana", premette Rotondi all'Adnkronos.

"Ma in tutti gli altri Paesi europei i popolari stanno con i popolari e i socialisti con i socialisti. Noi, invece, che siamo partenti degli americani vogliamo fare i partiti dei cugini italiani degli americani. La mia cultura è quella politica, è quindi mi chiedo: chi sono i Popolari? Forza Italia, e non solo", spiega l'espondente democristiano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli