Azione: taglio parlamentari inutile populismo. Rinviare referendum

Pol/Bac

Roma, 4 mar. (askanews) - "Il taglio del numero dei parlamentari, voluto dal M5S e a cui si sono accodati quasi tutti i partiti, è un attacco populista alla democrazia rappresentativa" Lo dichiara in una nota Andrea Mazziotti, membro del Comitato promotore di Azione e già Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera.

"Nessun reale e sostanziale taglio dei costi, nessuna riforma seria, nessun beneficio per il sistema: solo una misura demagogica che va a diminuire la rappresentanza dei cittadini che creerà una serie di problemi di funzionamento delle istituzioni. Un taglio dei parlamentari può essere sicuramente una misura positiva - chiarisce Mazziotti - ma solo nell'ambito di una riforma complessiva del sistema e di una conseguente revisione della legge elettorale".

"In ogni caso - conclude - nella situazione attuale il referendum va rinviato, perché una campagna referendaria regolare è impossibile".