Azzeramento liste d'attesa, la Regione Marche centra l'obiettivo -2-

red/Rus

Roma, 19 set. (askanews) - Il presidente Ceriscioli oltre ai risultati, ha voluto sottolineare anche una criticità. "ll 'bonus' - ha spiegato - prevede che se la sanità pubblica non è in grado di dare la prestazione, il cittadino viene inserito in una lista di garanzia e richiamato in tempo utile per accedere al servizio. E' in questo caso il sistema sanitario regionale a trovare gli spazi opportuni. Le visite per classi di priorità (U=72 ore, B=10 giorni, D=30/60 giorni, P=180 giorni) sono disponibili nella propria area vasta o quella confinante ma c'è ancora una resistenza di una fetta importante dei cittadini che rifiuta. Quindi l'invito è quello di aderire alle liste di garanzia perché il 100% di chi entra ha la disponibilità di una visita".(Segue)