Azzolina: la scuola non si ferma. 85 mln per didattica a distanza

Rus

Roma, 25 mar. (askanews) - "Il Governo ha stanziato risorse a sostegno della didattica a distanza: 85 milioni di euro sono stati destinati alle istituzioni scolastiche per l'immediata disponibilità di piattaforme, connettività e strumenti digitali utili all'apprendimento a distanza o per potenziare quelli già in dotazione". A spiegarlo è stata la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina che durante il Question time alla Camera ha ribadito che "la scuola non si ferma".

"Queste risorse servono soprattutto a fornire agli studenti meno abbienti i dispositivi digitali individuali per l'utilizzo delle piattaforme e per la connessione al web. E altra parte dello stanziamento è destinata alla formazione del personale scolastico proprio sulle specifiche metodologie e tecniche correlate alla didattica a distanza. Concludo - dice Azzolina - sottolineando come oggi la didattica, anche nella modalità a distanza imposta dall'epidemia, non è solo lo strumento che permette al percorso di apprendimento degli studenti di non interrompersi, ma è anche il modo per portare la voce rassicurante di un insegnante a ragazze e ragazzi che si trovano in un momento di disorientamento, che hanno un particolare bisogno di sostegno e normalità. In questi giorni difficili, dare continuità alla didattica mantiene viva la funzione della scuola quale comunità e contrasta l'isolamento e la demotivazione, dando continuità al diritto all'istruzione, protetto dalla Carta costituzionale. Sono convinta che sapremo trasformare questo momento drammatico in un'opportunità per rendere il nostro Sistema d'istruzione migliore".