Azzolina: maturità? Non decideremo senza coinvolgere studenti

Apa
·1 minuto per la lettura

Roma, 18 nov. (askanews) - "Gli studenti pensano agli esami di maturità, vedremo nei prossimi mesi: posso dire che l'anno scorso, quando abbiamo dovuto decidere come fare l'esame di maturità, abbiamo coinvolto gli studenti e molte loro proposte, che erano molto mature, le abbiamo accolte. Vi assicuro che non prenderemo alcuna decisione senza coinvolgerli". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, intervistata su Rtl. Azzolina ha ribadito che l'apertura delle scuole non comporta rischi" perchè le scuole non sono un focolaio di Coronavirus e le scuole "non hanno avuto una incidenza sull'aumento dei contagi". "Semmai il rischio - ha detto Azzolina - è la chiusura delle scuole". La ministra ha spiegato poi che in questo momento c'è un "regionalismo delle diseguaglianze", perchè "alcuni bambini vanno a scuola in zone rosse e altri non ci vanno anche se non in zone rosse". "Credo - ha concluso la ministra dell'Istruzione - che sia un problema culturale: la scuola è sempre stata trattata come la Cenerentola del Paese da tutti i punti di vista, anche dei tagli; oggi questo sta cambiando, anche in legge di bilancio".