Azzolina: nessuno studente deve rimanere indietro -2-

Rus

Roma, 26 mar. (askanews) - Nel corso della mattinata di oggi, spiega Azzolina, "ho firmato un decreto ministeriale attuativo,con il quale, individuati i criteri, stiamo procedendo a ripartire tra le istituzioni scolastiche le risorse, con particolare attenzione a far in modo che i 70 milioni per i dispositivi digitali e la connettività intercettino maggiormente il fabbisogno delle scuole con popolazione scolastica in situazioni socio-economiche di maggior deprivazione e, quindi, più bisognose di dispositivi digitali per la didattica a distanza da dare in comodato d'uso agli studenti. Coerentemente con il dettato normativo, non ho voluto una ripartizione "a pioggia" delle risorse. Si è tenuto conto, infatti, non solo del numero degli studenti, ma anche e soprattutto della loro condizione socioeconomica, allo scopo di supportare in termini di eguaglianza sostanziale quelli che ne hanno più bisogno".

Nello stesso decreto, inoltre, "sono previste le procedure per l'assegnazione della dotazione organica aggiuntiva di assistenti tecnici informatici direttamente agli Uffici scolastici regionali, da ripartire poi per scuole polo regionali".