Azzolina: politica spesso origina odio e disprezzo on line

Sav

Roma, 3 feb. (askanews) - "Alimentando gli egoismi, l'individualismo si guadagnano voti, certo, si parla alla pancia. Ma a farne le spese è la collettività". Così la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina al convegno "Media education: più consapevolezza, più opportunità, più futuro".

"Quando si perde il senso di comunità - ha detto ancora - quando si guarda solo al proprio interesse si mette a rischio la convivenza civile. Anche il bullismo e il cyberbullismo sono frutti amari che derivano da questo stato di cose. Tutto questo va arginato. E la risposta è l'Istruzione".

"Oggi - ha ricordato Azzolina - siamo spesso in balia dell'emotività incontrastata di individui o gruppi che si scontrano come tifoserie sui social su qualsiasi argomento, che si cimentano nell'esercizio dell'odio, del disprezzo, dell'insulto gratuito o della denuncia inappropriata, dell'approssimazione moralistica" e "gli adulti sono i primi protagonisti negativi di queste vicende. La politica non dà il buon esempio e, anzi, spesso è origine di tutto questo", ha concluso.