Azzolina: scuola scorta di Segre, studenti non sottovalutate odio

Sav

Roma, 20 gen. (askanews) - "Siamo noi la sua scorta. La proteggiamo noi dagli odiatori. Tutta la scuola si onora di essere la sua scorta. Saremo sempre al suo fianco. Contro ogni forma d'odio, di aggressione, contro ogni rigurgito negazionista. Contro ogni rigurgito fascista e nel nome della Costituzione repubblicana. Ciò che è accaduto ad Auschwitz e negli altri campi di concentramento e sterminio è semplicemente disumano. Non dobbiamo dimenticarlo mai. Ai sopravvissuti non posso che dire grazie. Mille volte grazie per questa opera importantissima di racconto e trasmissione della memoria". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, partecipando al Teatro degli Arcimboldi a Milano alla giornata organizzata dall'associazione "Figli della Shoah" in ricordo dell'Olocausto, con la senatrice Liliana Segre, riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

"Agli studenti, a tutti i nostri giovani dico di non sottovalutate mai la potenza dell'odio. Non fatelo mai. Ascoltate bene e imprimete nella vostra mente le parole che ascolterete oggi e fatene un faro, una guida. So che l'uso dei social network - ha proseguito il ministro - e la rapidità dei nostri tempi, in cui il flusso delle informazioni è incessante, ci ha disabituati alla riflessione, al pensiero critico. È un rischio da contrastare. Prendetevi del tempo. Ascoltate, tornate a casa, elaborate. E comportatevi di conseguenza. Ogni giorno della vostra vita. Perché il pericolo dell'odio si annida ovunque, riemerge quando si usa, ad esempio, un linguaggio aggressivo, anche sui social, quando non rispettiamo gli altri, quando si additano con spregio le differenze".

"Come Ministero, insieme ai vostri insegnanti, saremo al vostro fianco. Lavoreremo incessantemente per garantirvi una formazione che faccia di voi cittadini attivi, partecipi, consapevoli, rispettosi", ha concluso Azzolina.