Azzurri Partner Cup, Nazionale Poste torna in campo a Coverciano

Firenze, 27 set. (askanews) - La nazionale di Poste Italiane torna in campo. Nel Centro tecnico federale di Coverciano - "tempio" del calcio italiano e di quello azzurro in particolare - i ragazzi guidati da Angelo Di Livio saranno impegnati, sabato 28 settembre, nella terza edizione della Azzurri Partner Cup, il torneo organizzato dalla Federcalcio per le squadre delle aziende "Top Sponsor" della Nazionale italiana di calcio.

La nazionale di Poste Italiane arriva a questo appuntamento da detentrice del trofeo, visto che nel 2018 superò in finale i campioni uscenti della FIAT, piegati ai rigori dopo una gara emozionante e avvincente.

Corsi e ricorsi storici, fu proprio in occasione della premiazione della seconda edizione, avvenuta a Roma il 16 ottobre alla presenza del Ct azzurro Roberto Mancini, che Giuseppe Lasco - vice direttore generale di Poste Italiane - annunciò l'intenzione di creare una vera e propria rappresentativa aziendale.

Angelo Di Livio, chiamato a selezionare i trenta giocatori della rosa definitiva e che il 31 marzo guidò la nazionale di Poste a Fano nel suo storico (e vittorioso) esordio contro la Nazionale Cantanti, spiega obiettivi e ambizioni di un gruppo che allena con orgoglio.

"È una squadra fatta di dipendenti e di lavoratori delle Poste, sono accompagnato e circondato da dirigenti che comunque lavorano nella società, c'è intenzione veramente di fare cose importanti, quindi tanto di cappello".

L'invito a partecipare a questa nuova avventura calcistica è stato rivolto a tutti i dipendenti dell'Azienda tesserati in società di calcio dilettantistiche. Sono state 621 le iscrizioni raccolte sulla Intranet aziendale e 61 i colleghi che hanno partecipato all'ultima giornata di provini.

A capitanare la squadra sarà sempre Gaetano Toscano, orgoglioso di indossare la fascia e di essere allenato da Di Livio.

"Speriamo di ripeterci, perché è un torneo a cui teniamo a livello agonistico, ma teniamo soprattutto a rappresentare la nostra azienda - ha affermato - Essere qui nel tempio della nostra Nazionale è una sensazione bellissima, speriamo di portare queste belle sensazioni anche in campo e di portare a casa questo torneo"