Baby Gang aggrediscono passanti con spray urticante a Pompei

Red/Nav

Roma, 7 set. (askanews) - "Ancora aggressioni ai passanti da parte delle baby gang. Questa volta è accaduto all'ingresso de 'La Cartiera', dove alcuni giovanissimi, armati di bombolette spray urticanti, hanno iniziato ad aggredire i clienti all'ingresso del centro commerciale di Pompei, per il puro gusto di farlo. Diverse persone hanno accusato problemi respiratori e arrossamenti sul corpo. E' inaccettabile che questi piccoli delinquenti agiscano ancora indisturbati, mi chiedo dove siano le famiglie di questi giovani che, invece di seguire i ragazzi e indirizzarli, li lasciano allo sbando. Mi chiedo in quale altro Paese civile accadano questi episodi di violenza gratuita; giovani che si divertono nel far soffrire gli altri. Come abbiamo troppo spesso denunciato, quello delle baby gang è un fenomeno sempre sottovalutato, ancora non si mettono in campo delle forti azioni di contrasto che permettano di arginare questa deriva di violenza tra i giovani della città". Lo ha dichiarato Francesco Borrelli, Consigliere regionale per la Campania dei Verdi.

"Mi auguro che le indagini riescano a far risalire ai colpevoli di questo vile gesto. Questi giovani delinquenti meritano pene severe, devono comprendere la gravità delle loro azioni. Ma le colpe non devono ricadere solo sui ragazzi, sono le famiglie che devono essere responsabilizzate; questi giovani non possono essere lasciati per strada e abbandonati a loro stessi. Se i genitori non sono in grado, se i figli escono di casa solo per far danni, allora sono anche loro a dover essere punti. Forse così faranno più attenzione al comportamento dei propri figli. Solo per fortuna, questa volta, l'aggressione non ha provocato feriti, ma è inaccettabile che le persone non possano nemmeno più fare la spesa in santa pace. Servono azioni concrete".