Baciarsi su WhatsApp, ora è possibile

L’ennesimo confine della tecnologia è stato superato da Kissenger, un device da collegare al proprio telefonino.

Baciarsi a distanza, grazie allo smartphone. L’ennesimo confine della tecnologia è stato superato da Kissenger, un device da collegare al proprio telefonino e che permette, appunto, di baciare il proprio fidanzato o la propria moglie anche da lontani.

Come spiega l’azienda produttrice, Kissenger può percepire il bacio e trasmettere sensazioni di baci realistiche al partner in tempo reale. Puoi anche sentire la forza sulle labbra quando il partner bacia di nuovo. Il tutto grazie a un “labbro” in silicone che si collega allo smartphone. Ma come funziona?

Il device ha dei sensori ad alta precisione incorporati sotto il labbro di silicone per misurare la forza delle diverse parti delle labbra durante un bacio. Il dispositivo invia questi dati al telefono, che lo trasmette al partner via internet in tempo reale. Gli attuatori lineari in miniatura sono utilizzati per riprodurre il movimento delle labbra del partner, creando una sensazione di bacio realistica. Per funzionare, ovviamente, bisogna scaricare e installare l’app disponibile per iOS che “leggerà” i baci.

Insomma, una nuova frontiera dell’interattività viene sfondata, anche se restano i dubbi sul successo che Kissenger possa realmente avere sul mercato. Chi vorrà baciare un pezzo di silicone che si muove al ritmo del bacio del proprio partner a distanza? Ma, soprattutto, se oggi abbiamo un device che ci permette di baciare a distanza, quanto tempo passerà prima di avere dei marchingegni che permetteranno di compiere altri tipi di effusioni, magari più intime, con il telefonino?

Potrebbe anche interessarti:

WhatsApp: arriva l’impronta digitale e il riconoscimento facciale

Google Assistant e Maps, l’assistente vocale per la navigazione

Cosa dareste per leggere il gruppo whatsapp d Victoria’s Secret?