Bagaglio a mano, cosa non si può portare in aereo

Bagaglio a mano (Getty Images)

Avete in previsione un viaggio aereo, ma avete dei dubbi sulle restrizioni delle compagnie aeree per quanto riguarda il bagaglio a mano? In questo articolo riassumiamo le avvertenze per i viaggiatori.

Partire leggeri senza dover pagare il supplemento del bagaglio in stiva è per molti un vantaggio, ma quando si acquista un volo bisogna sempre controllare le restrizioni delle compagnie aeree per quanto riguarda le dimensioni e il peso del bagaglio a mano.

I controlli di sicurezza in aeroporto per quanto riguarda l’imbarco sono molto rigidi e alcuni oggetti considerati vietati per il bagaglio a mano saranno confiscati dal personale.

Cosa non si può portare nel bagaglio a mano

Alcuni oggetti sono sempre vietati all’interno dei bagagli a mano e devono essere necessariamente riposti in stiva. Ecco alcune delle categorie di oggetti che non si possono portare nella cabina dell’aereo.

Oggetti taglienti e armi

Com’è facilmente comprensibile, la prima categoria vietata è quella delle armi da fuoco o altri oggetti che possano causare delle lesioni, tra cui anche gli accendini, le armi giocattolo, le balestre, i dispositivi di difesa a scossa, le fionde, ogni tipo di pistola, anche quelle ad aria, i lanciarazzi e gli starter.

Per lo stesso motivo, non si possono portare nel bagaglio a mano nemmeno oggetti taglienti che possano causare lesioni, come coltelli, asce ed accette, bisturi, attrezzi da artigiano, forbici con lame lunghe oltre 6 cm, frecce, pattini per il ghiaccio, piccozze, ramponi, lame da rasoio e temperini. In sintesi ogni oggetto che abbia una lama in grado di tagliare non è ammesso.

Non si possono imbarcare nel bagaglio a mano nemmeno presidi sportivi, come mazze da baseball, mazze da cricket, da hockey, da golf o da lacrosse, pagaie, stecche da biliardo e skateboard.

Sostante infiammabili o tossiche

Tra gli oggetti vietati nel bagaglio a mano, c’è la categoria degli esplosivi e delle sostanze infiammabili: non solo candelotti, micce e detonatori, ma anche i combustibili liquidi, l’acquaragia, vernice a spruzzo, fuochi d’artificio e bevande con più del 70% di alcol. Non sono ammesse anche le sostanze chimiche e tossiche, come gli acidi, gli estintori, materiale infettivo, radioattivo, sostanze corrosive, veleni e spray lacrimogeni.

Liquidi nel bagaglio a mano

È possibile portare con sé nel bagaglio a mano una quantità limitata di liquidi. Ogni passeggero può avere, all’interno di appositi contenitori da 100 ml, fino a 1000 ml di liquidi totali. Inoltre questi devono essere inseriti in una busta trasparente richiudibile. Oltre ad acqua e bevande, la categoria liquidi include anche prodotti per l’igiene personale, quali shampoo e bagnoschiuma, trucchi liquidi, come fondotinta e mascara, e anche prodotti contenuti in recipienti sotto pressione, come deodoranti e schiume da barba.

Questo limite non si riferisce ovviamente a tutto quello che un viaggiatore può acquistare, una volta superati i controlli del metal detector, all’interno dei negozi dell’aeroporto.

I controlli in aeroporto

Prima di caricare il bagaglio sul nastro, è bene tirare fuori tutto ciò che è alimentato elettricamente, come computer, tablet o altri dispositivi simili, e la busta trasparente contenente i liquidi.

I prodotti andranno riposti in una vaschetta diversa rispetto a dove metterete il vostro bagaglio, e devono essere posizionati sul nastro trasportatore per i controlli. Gli oggetti potranno poi essere rimessi in valigia una volta superati i controlli.