Bagarini Nutella Biscuits: confezione venduta a 8 euro

bagarini nutella biscuits

Il successo dei Nutella Biscuits, i nuovi prodotti della Ferrero, non sembra dare alcun segnale di cedimento. Anzi, i biscotti sono talmente introvabili che in diversi minimarket del napoletano tra Mergellina, la Torretta e il Vasto, spuntano i primi bagarini, in grado di fornire una confezione al costo di 6 o addirittura 8 euro (quasi il triplo, considerando che il prezzo è di 3 euro).

Nelle ultime tre settimane tutta l’Italia è stata investita dalla mania per questi nuovi biscotti. In tutto il Paese sono state vendute oltre due milioni e seicentomila di confezioni. Vanno letteralmente a ruba, sono introvabili da Milano a Palermo. E il fatturato del biscotto alla Nutella è già arrivato a 8 milioni di euro.

Bagarini Nutella Biscuits

Giovanni Ferrero, amministratore delegato del gruppo, ha definito i Nutella Biscuits “un fenomeno di aggregazione sociale e di costume italiano, in cui si celebra il rapporto di amore con questa grande marca”. Ferrero ha poi sottolineato come l’operazione “stia andando al di là delle aspettative”. Basti pensare che su Amazon una scatola è venduta a 12 euro, quattro volte il prezzo consigliato!

A proposito dell’incredibile successo dei biscotti, Giorgio Santambrogio, il presidente di Distribuzione Moderna Adm, aveva spiegato perchè il prodotto era introvabile: “La capacità produttiva non riesce a stare dietro alla produzione”. Ecco svelato, dunque, il mistero dei biscotti alla Nutella introvabili nelle corsie dei supermercati. Il prodotto è piaciuto a tal punto da causare problemi alla produzione, la quale non è riuscita a sostenere la domanda. Basta avere un po’ di pazienza.