Bagarre in aula Senato tra Fdi-M5s su donazioni Benetton ad An

Luc
·1 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - Bagarre in aula al Senato nel corso del dibattito sulle comunicazioni del premier Giuseppe Conte in vista del Consiglio europeo. A scaldare gli animi, le parole del capogruppo M5s Gianluca Perilli che ha affermato che i Benetton hanno finanziato, tra gli altri, Fratelli d'Italia. "E' una calunnia clamorosa - ha detto Ignazio La Russa chiedendo la parola - degna di denunzia penale. Perilli ha affermato che Fdi ha preso soldi da Benetton: siccome Fdi non ha mai preso una lira n in forma lecita e tanto meno illecita da Benetton e questo argomento stato usato a sostegno di una tesi politica chiedo che la presidenza ora consenta di riparare a questa ignobile accusa chiedendo le scuse da parte del capogruppo. Se non ci sono, ci sar un giur d'onore e un tribunale civile e penale e spero Perilli rinunci alla prerogativa parlamentare per pagare il dovuto". Perilli si giustificato leggendo un articolo del Fatto quotidiano secondo cui "nel 2006 c' stato un assegno di 150mila euro ciascuno per la coalizione di centrodestra. Non c'era Fdi, ma An. Avete ragione". "Su questo fatto che ha una enorme gravit faremo un approfondimento: non penso che il Fatto quotidiano possa essere una fonte di diritto", ha detto la presidente del Senato Elisabetta Casellati.