Bagnaia e Ducati, orgoglio italiano al Quirinale