Ballando con le stelle non andrà in onda a fine Marzo: il programma rinviato per il coronavirus

All’indomani della decisione di bloccare tutte le attività commerciali, eccetto servizi, alimentari e prime necessità, continuano ad giungere notizie e comunicazioni relative alla chiusura non solo degli esercizi, dei tornei e delle competizioni sportive, ma anche di trasmissioni tv, come nel caso di Ballando con le stelle? Un caso di Coronavirus in studio? No. Da quanto si apprende sul web, la trasmissione è stata sospesa per tutelare la salute dei protagonisti del format condotto da Milly Carlucci, cast e produzione, e per rispettare - dando così il buon esempio - la distanza di un metro imposta dalle nuove normative stabilite dagli ultimi decreti. Chiudere è quindi apparsa la scelta più ponderata, anche se non da tutti condivisa.

Crediti foto@Kikapress