Ballando, Mietta rompe il silenzio dopo il caos vaccino: "Ho problemi di salute"

·2 minuto per la lettura
Mietta (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Mietta (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Dopo 48 ore infernali, durante le quali ha scoperto di essere positiva al Covid ed è stata accusata di essere una No Vax, Mietta ha deciso di rompere il silenzio e di dire la sua. La cantante e concorrente di Ballando con le Stelle, ha pubblicato un lungo comunicato attraverso i suoi canali social. E non ha risparmiato parole infuocate a Selvaggia Lucarelli, giudice dello show che l'aveva pesantemente criticata.

LEGGI ANCHE: Mietta positiva al Covid: è caos sul vaccino. Cosa è successo a Ballando con le Stelle

"Sono profondamente dispiaciuta per quanto accaduto - ha scritto su Instagram e Twitter Mietta - Mi trovo costretta a chiarire bene la situazione venendo meno a quello spirito di riservatezza che mi contraddistingue da sempre". La cantante si è detta ancor più dispiaciuta di non avere potuto prendere parte al programma e "per l'attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata".

LEGGI ANCHE: Mietta: "Ho il Green pass, ma..."

GUARDA ANCHE - Chi è Selvaggia Lucarelli?

Mietta ha precisato di non essere "contraria al vaccino", ma di non aver ancora ricevuto la prima dose "per motivi di salute che riguardano esclusivamente me". La 51enne non ha voluto chiarire quali siano i problemi di salute che l'abbiano costretta a rimandare la vaccinazione, ma ha parlato di "condizioni" che al momento non sussistono per parlarne apertamente. 

L'artista pugliese ha colto anche l'occasione per dirsi scioccata dal trattamento riservatole da Selvaggia Lucarelli e da chi ha puntato il dito contro di lei: "Trovo vergognoso dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata in famiglia. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, per non far sapere in diretta cose che potevano far preoccupare i miei cari".

"In queste settimane ho lavorato regolarmente - ha proseguito Mietta - effettuando una serie di tamponi che mi hanno garantito il rilascio del green pass, unica vero discriminante per poter lavorare. La legge prevede obbligo di green pass non di vaccinazione". 

Poi i ringraziamenti a Milly Carlucci e alla produzione per il sostegno, ma la cantante ha spiegato che agirà per vie legali per tutelare il diritto alla privacy violato in questi giorni. "Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna".

GUARDA ANCHE - J-Ax contro le minacce dei No Vax

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli