"Balzo dei contagi in 72 ore, oltre mille operatori positivi". L'allarme degli infermieri

·1 minuto per la lettura
(Photo by Donato Fasano/Getty Images) (Photo: Donato Fasano via Getty Images)
(Photo by Donato Fasano/Getty Images) (Photo: Donato Fasano via Getty Images)

“Oltre mille operatori sanitari in più si sono infettati nelle ultime 72 ore. Parliamo di oltre 800 infermieri contagiati negli ultimi tre giorni, confrontando come sempre i dati dell’Istituto superiore di sanità (Iss) con quelli dell’Inail. A parte la prima ondata, non si è mai registrato un picco così alto di contagi. I dati Iss sono a dir poco allarmanti: da 5.592 siamo passati a 6.618 operatori sanitari infettati negli ultimi 30 giorni, con un aumento esponenziale registrato nei giorni tra il 24 e il 27 dicembre”. Lo sottolinea Antonio De Palma, presidente nazionale del sindacato degli infermieri Nursing Up.

“E’ evidente - continua De Palma - che siamo di fronte a una pericolosa recrudescenza che non è destinata a placarsi. Ci troviamo nel pieno dell’esplosione di una variante, Omicron, che dall’uscio della porta degli italiani, ha ufficialmente fatto il suo ingresso nelle case, nelle famiglie e soprattutto negli ospedali, laddove gli infermieri, già messi a dura prova da due anni di pandemia e alle prese con gli aumenti esponenziali dei ricoveri, sono palesemente, e ancora una volta, i più esposti al rischio”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli