Bambina drogata a Monza: ricoverata per dipendenza da cocaina

Bambina drogata a Monza

Dramma a Vimercate, in provincia di Monza, per il caso di una bambina drogata a soli dieci anni. La piccola, che frequenta la quinta elementare nella scuola locale, è stata portata in pronto soccorso dai genitori allarmati dal comportamento instabile e dalle reazioni incontrollabili della figlia. Le analisi eseguite dai medici del comune brianzolo hanno rivelato che la minore, nonostante la giovanissima età, presenta i segni di dipendenza da cocaina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Usa, narcos braccati gettano cocaina in mare

Bambina drogata a Monza

Una famiglia come tante, senza alcuna storia di droga alle spalle. Solo alcuni problemi a scuola per quella bimba che ha trovato rifugio nel mondo delle sostanze stupefacenti. Secondo quanto emerso dalle ricostruzioni dei medici che l’hanno visitata, la ricerca della droga da parte della bambina sarebbe nata da un profondo senso di angoscia e di solitudine, maturato nel corso dei lunghi pomeriggi trascorsi da sola dopo la scuola, mentre la madre e il padre erano a lavoro. I soldi della paghetta sono finiti nelle tasche degli spacciatori che le hanno fornito prima droghe leggere e poi cocaina. L’uso sarebbe stato sporadico, ma sufficiente a generare tutti quei comportamenti che hanno spinto i genitori a chiedere aiuto ai medici. Un triste “segno dei tempi“, secondo il primario del reparto dove è stata ricoverata, il dottor Antonio Amatulli. “Spesso sono ragazzi poco più grandi che cooptano i nuovi adepti”, ha continuato il medico. Ma sull’identità degli spacciatori la bambina non ha voluto fornire alcuna informazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Messina, cocaina nascosta nei chicchi di caffè

Dopo il ricovero, la bambina è stata trasferita in una comunità per minori dove si svolgerà il suo percorso di recupero. “Non giudichiamo nessuno, cerchiamo solo di aiutare tutti a riannodare i fili di una trama lacerata“, è la dichiarazione degli esperti. Un caso tristemente simile a quello della ragazzina di soli 13 anni in cura a Valdera, in Toscana, per una dipendenza da cocaina sviluppata a soli 9 anni.