“I bambini devono andare a scuola”, la Germania vieta i matrimoni con i minori

La Germania vieta i matrimoni ai minori di 18 anni. Berlino approva un disegno di legge in risposta alle numerose unioni tra adolescenti musulmani registrati tra gli immigrati. In precedenza era consentito sposarsi a partire dai 16 anni con il via libera del tribunale.

L’obiettivo è quello di tutelare le ragazze date in spose a uomini più grandi.

“I bambini non devono andare all’altare, ma a scuola – ha detto il ministro della Giustizia, Heiko Maas – Non dobbiamo tollerare sposi bambini perché queste pratiche possono danneggiare lo sviluppo personale dei minori”.

Nel registro degli stranieri entrati in Germania da luglio risultano 1500 minori provenienti da altri Paesi con lo stato civile di coniugati.

La nuova legge stabilisce anche che i matrimoni contratti all’estero verranno considerati nulli.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità