Bambini trovati morti nelle valigie, c'è la svolta: arrestata la madre

Bambini trovati morti nelle valigie, c'è la svolta: arrestata la madre. (Bae Byung-soo/Newsis via AP)
Bambini trovati morti nelle valigie, c'è la svolta: arrestata la madre. (Bae Byung-soo/Newsis via AP)

Una donna è stata arrestata in Corea del Sud con l’accusa di avere ucciso i figli e averne nascosto i corpi in due valigie. A comunicarlo è stata la polizia sudcoreana.

"La sospettata, 42 anni, è accusata dalla polizia neozelandese di aver ucciso i due bambini, allora di sette e dieci anni, intorno al 2018 nell'area di Auckland", ha dichiarato l'Agenzia nazionale di polizia di Seoul, "è stato scoperto che è arrivata in Corea del Sud dopo il crimine e da allora si è nascosta".

LEGGI ANCHE: Firenze, valigie con resti: arrestata la fidanzata del figlio

La donna, che è stata rintracciata in un appartamento nella città di Ulsan, nel sud-est della Corea del Sud, è stata raggiunta questa mattina dalle autorità. La Nuova Zelanda ha chiesto l'estradizione dalla Corea del Sud.

GUARDA ANCHE: L'inquietante storia della serial killer che trasforma i cadaveri in saponette

I resti dei due bambini erano stati trovati in valigie in Nuova Zelanda il mese scorso. A fare la macabra scoperta una famiglia che aveva acquistato all’asta le valigie conservate in un deposito. Dopo la denuncia, la polizia ha identificato i genitori dei piccoli. Il padre era morto nel 2017, mentre la madre ora sospettata, sarebbe fuggita in Corea del Sud nel 2018 dopo aver ucciso i suoi bambini ad Auckland, come hanno ricostruito le autorità.

Secondo le prime analisi il decesso dei bambini potrebbe risalire anche a diversi anni fa, almeno tre o quattro.

I contorni della vicenda sono ancora tutti da definire. Trasportata a Seoul dalla polizia, la donna davanti ai giornalisti ha detto: "Non sono stata io" e si è coperta il volto con una giacca.

GUARDA ANCHE: Omicidio Alice Scagni, la madre diffonde l’audio shock del fratello e denuncia il mancato intervento delle forze dell’ordine