Bambino di 12 anni aggredito e picchiato a Livorno perché ebreo

·1 minuto per la lettura
bambino ebreo aggredito Livorno
bambino ebreo aggredito Livorno

Triste episodio di antisemitismo in provincia di Livorno, dove domenica 23 gennaio 2022 un bambino di 12 anni è stato aggredito e insultato da due ragazze di 15 anni perché ebreo. Ad aggravare la vicenda il fatto che nessuno dei presenti sia intervenuto a difesa dell’adolescente.

Bambino ebreo aggredito a Livorno

A denunciare l’episodio è stato il padre del diretto interessato che, chiamando il Comune del luogo in cui risiede, ha raccontato dettagliatamente quanto accaduto. Tutto si è verificato nel parco Altobelli di Venturina Terme, dove due ragazze hanno preso a calci e pugni suo figlio per poi insultarlo (“Ebreo di m..“), intimidirlo (“Devi stare zitto perché sei ebreo“) e colpirlo con sputi. La sua unica colpa? Quella di essere ebreo.

Sono scioccato così come lo è mio figlio. Non abbiamo dormito, non riesco a darmi una spiegazione a questo gesto. Non riesco nemmeno a parlarne, mi viene da piangere, ha affermato l’uomo.

Bambino ebreo aggredito a Livorno: “Fatto da indagare e stigmatizzare”

Sulla vicenda è intervenuta anche la sindaca di Campiglia Marittima Alberta Ticciati garantendo che l’Amministrazione comunale non intende sottacere o banalizzare quanto accaduto “che è di una gravità inaudito, da pelle d’oca“. La stessa ha assicurato che si confronterà con le forze dell’ordine e la scuola per fare il possibile affinché il fatto non venga archiviato.

Il fatto che nel 2022 succeda una cosa tale in una realtà come la nostra è di una gravità massima che va indagata, approfondita, compresa, e fortemente stigmatizzata“, ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli