Bambino di 8 anni salvo per miracolo: è stato aggredito da un puma

bambino attaccato da un puma

Un bambino di otto anni è riuscito a salvarsi per miracolo all’attacco di un puma. Pike Carlson è stato aggredito dall’animale mentre giocava nel cortile della sua casa a Bailey, in Colorado, insieme al suo fratello maggiore Gage. Secondo quanto hanno riferito i media locali, il puma l’ha afferrato per la testa e lo ha portato sotto un albero mentre gridava aiuto. Il bambino gli ha infilato un bastone negli occhi per difendersi: è sopravvissuto ma è rimasto gravemente ferito.

L’aggressione del puma

Appena il puma ha attaccato suo fratello, Gage è corso a casa per avvisare il padre, Ron, che è subito arrivato nel cortile con un coltello per aiutare suo figlio. “Non mi è nemmeno passato in testa che stavo per aggrovigliarmi con qualcosa che avrebbe potrebbe uccidermi. Tutto quello che sai è che devi fare qualcosa. Non importa cosa ti succede, devi proteggere i tuoi figli” : ha raccontato Ron alla Nbc. Mentre Carlson si recava da suo figlio, Pike ha cercato di combattere contro il puma con un bastone. “Mi ha detto ‘Papà, tutti gli animali hanno un punto vulnerabile, i loro bulbi oculari’. Quindi ha preso un bastone che era sotto l’albero e ha cercato di infilarglielo negli occhi”: ha detto il padre di Pike. Il bambino di 8 anni è stato risparmiato dal giaguaro proprio mentre suo padre si avvicinava ma lo ha lasciato gravemente ferito. “Quando l’ho preso in braccio, ho potuto vedere tutto il lato della sua faccia aperto. C’era sangue dappertutto. il suo cuoio capelluto è stato squarciato in diversi punti”: ha ricordato il padre.

Le condizioni del bambino

Pike si è recato con la sua famiglia alla caserma dei pompieri più vicina e i paramedici del distretto di protezione antincendio di Platte Canyon lo hanno trasferito in ospedale. Il bambino ha subito due interventi chirurgici e dozzine di punti di sutura, ma i medici hanno assicurato che si sarebbe salvato. Julie Carlson, la madre di Pike, ha raccontato alla Nbc: “Quella prima notte in ospedale, anche se i dottori ci dicevano che sarebbe andato tutto bene, continuavo a pensare a tutto quello che sarebbe potuto succedere. E se mio marito non fosse riuscito a raggiungerlo in tempo?”. Pike forss dovrà sottoporsi a un altro intervento chirurgico visto che parte della sua palpebra ha subito gravi danni durante l’aggressione. La sua famiglia ha lanciato una campagna GoFundMe per finanziare le spese mediche e il pieno recupero di Pike.